le chiacchiere di carnevale

Le chiacchiere: quale vino abbinarci?

Le chiacchiere sono un dolce tipico del periodo di Carnevale. Conosciute anche come lattughe, in Lombardia, cenci, in Toscana, bugie, in Piemonte, e frappe, in Emilia, queste croccanti e delicate sfoglie fritte, rigorosamente fritte, non possono mancare sulle tavole italiane in questo periodo di festa e sono la gioia dei golosi, sia grandi che piccini.

Se i più piccoli approfittano delle distrazioni delle mamme per “rubarne” qualcuna e mangiarla durante la giornata, più spesso questo dolce è la conclusione perfetta di pranzi o cene e diventa importante, quindi, trovare un vino che si sposi alla perfezione.

Le chiacchiere: come prepararle?

Per preparare una 40ina di chiacchiere vi serviranno:

  • 500 g di farina 00;
  • 50 g di burro;
  • 3 uova medie;
  • 70 g di zucchero;
  • 1 baccello di vaniglia;
  • 6 g di lievito in polvere per dolci;
  • 1 tuorlo;
  • 1 pizzico di sale fino;
  • 30 g di anice;
  • zucchero a velo;
  • olio di semi per friggere.

Avete tutti gli ingredienti? Bene, vediamo come si preparano le chiacchiere.

La prima cosa da fare è setacciare la farina con il lievito e versare in un contenitore. A questo punto aggiungete lo zucchero, le uova sbattute e l’anice e iniziate a lavorare gli ingredienti fono a quando non saranno amalgamanti per bene.

Unite i semi della bacca di vaniglia e il burro e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo, sostenuto ma malleabile.

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro, lavoratelo fino a dargli una forma sferica, avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare per circa mezz’ora. Passato questo tempo, dividete l’impasto in porzioni, appiattitele con la mano, infarinatele e stendetele. Una volta stese ripiegate i lati corti della strisci di pasta verso il centro e poi tiratela di nuovo. Ripetete il procedimento fino ad ottenere uno spessore sempre minore.

Quando le vostre strisce di pasta avranno raggiunto lo spessore di un paio di millimetri, tagliate dei rettangoli di pasta, praticando, anche, dei tagli centrali, paralleli al lato lungo.

Fate riscaldare l’olio e, quando avrà raggiunto la temperatura giusta, immergete, con una schiumarola, 2-3 rettangoli di sfoglia alla volta, avendo cura di girarli su entrambi i lati, fino a quando non saranno dorati.

Quando saranno pronti, fateli raffreddate e cospargete le vostre chiacchiere con un’abbondante dose di zucchero a velo.

Le chiacchiere: quale vino abbinarci?

Le vostre chiacchiere sono pronte. Sapete già che vino abbinarci?

Con questo dolce carnevalesco noi consigliamo un vino dolce, evitando, però, di scegliere vini eccessivamente dolci o sdolcinati.

Il nostro consiglio è un calice di Montemanco, il nostro Primitivo Dolce Naturale, un vino capace di farvi chiudere in dolcezza qualsiasi pasto e un ottimo compagno per tanti dolci.

Voi cosa ne pensate?

Seguiteci su Facebook, Instagram e Pinterest per condividere con i vostri amici le nostre news.

Iscrivetevi alla nostra Newsletter se volete essere informati sulle nostre attività e se volete ricevere promo e offerte riguardanti i nostri vini. Riceverete subito uno sconto del 15% su tutti gli acquisti sul nostro Shop.