vino e aperitivo

Il momento aperitivo si sta trasformando sempre di più in un’occasione per degustare un bicchiere di vino.

Rito italiano, nato nel Nord della nostra Penisola e velocemente dilagato in tutta la nazione, l’aperitivo nasce come momento di convivialità per stimolare l’appetito prima di pranzo o cena.

Un po’ di storia

Tradizione vuole che l’aperitivo sia nato a Torino nel 1786.

In quell’anno Antonio Benedetto Carpano inventa il Vermouth, un vino aromatizzato prodotto con erbe e spezie, che diventa uno dei simboli e dei protagonisti dell’aperitivo.

Dopo il vermouth sono arrivati i cocktail come l’Americano, il Negroni, il Rossini o lo Spritz, spesso accompagnati da piccoli snack o da finger food per stuzzicare l’appetito.

Vino e aperitivo: cosa sta succedendo?

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un interessante cambiamento.

Il vino, infatti, sta sostituendo sempre più spesso i cocktail nelle preferenze degli italiani nel momento dell’aperitivo.

La scelta del vino è precisa.

Se i vini rossi sono spesso sconsigliati perché i tannini al loro interno asciugano troppo la bocca e richiedono per forza un accompagnamento salato, vanno, invece, bene i vini bianchi, i rosati, i vini bianchi frizzanti che ben si sposano con i finger food che sempre più spesso li accompagnano.

Il rito dell’aperitivo si sta, quindi, trasformando in un momento in cui il vino è diventato protagonista.

E voi cosa preferite per il vostro aperitivo? Raccontatecelo nei commenti.

Seguiteci su Facebook, Instagram e Pinterest per condividere con i vostri amici le nostre news, le nostre ricette e i nostri consigli.

Iscrivetevi alla nostra Newsletter se volete essere informati sulle nostre attività e se volete ricevere promo e offerte riguardanti i nostri vini. Riceverete subito uno sconto del 15% su tutti gli acquisti sul nostro Shop.

Scoprite la novità dei Box di Cantine Lizzano. Riceverete 3 dei nostri vini, abbondandovi, ogni mese a casa vostra. Li potete scoprire qui e qui.